Arriva in Valdarno mercoledi 8 giugno alle ore 18,30 alla Libreria Fahrenheit di S. Giovanni V.no, il tour di presentazione di “Cronache di un bordello chiamato vita“, il romanzo fenomeno del Salone del Libro di Torino.

Una novità letteraria che incuriosisce il mondo dell’editoria e che ha conquistato il pubblico dei lettori giovani e meno giovani.

Accompagnato dal chitarrista Alessio Carrotta, Lorenzo interpreta alcuni dei più suggestivi passaggi del romanzo, trascinando chi ascolta in un turbine di emozioni sperimentate nelle numerose presentazioni in giro per l’Italia (Bergamo, Milano, Alba, Saronno, Torino e Roma).

La presentazione sarà condotta da Enzo Brogi, già presidente della Commissione Cultura e ora Consigliere della Regione Toscana, a  fare da filo conduttore l’attrice Martina Mansueto, Consigliere della Provincia di Arezzo, sempre in prima linea a difesa e promozione della Cultura sul territorio nazionale.

Trama

È primavera, a Praga, quando Margareth, forse per dare un senso ad una vita mediocre, si fa disegnare nel ventre l’idea di una figlia. Più lontano, e quarant’anni dopo, Joshua insegue il suo amore, scappato in silenzio per altre mani. È solo un ragazzo eppure, in fretta, dovrà decidere di ciò che sarà del resto della sua vita. Penelope non ha più nulla oltre al niente, la vita le è passata davanti troppo in fretta: nemmeno un istante per poterla fermare, guardare, cambiare. Così, quando incontra quel ragazzo goffo, su un vagone sporco e stanco, decide di seguirlo. In un’orgia di pensieri, attimi, decisioni, errori di ragazzi, giudici troppo giovani della loro stessa esistenza, meravigliosa e spietata insieme scivola la fuga di quel bordello che ha nome vita.

 

Lorenzo Rulfo

Torinese, classe 1985, attore e regista, enfant-prodige calca il palcoscenico fin da bambino ed è regista per importanti compagnie di giro (Compagnia Lavia, Casanova Entertainment di Luca Barbareschi, ecc…). Così, tra un premio letterario (Vincitore nel 2007 della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo – Sezione Narrativa) e una regia teatrale nasce “Cronache di un bordello chiamato vita”, un romanzo ambientato su due livelli temporali e narrativi, diviso fra una Praga fiabesca del 1968 e un luogo indefinito dell’Italia di oggi, con i suoi personaggi intensi e delicati insieme, immersi in un fiume di paure esistenziali.

 

Per maggiori informazioni: www.lorenzorulfo.it – www.neumaedizioni.eu

Ufficio Stampa:

Mariuccia Assola 338 5861729