Il Premio letterario Chianti, rivolto esclusivamente a opere di narrativa, è una proposta culturale del territorio toscano nata nel 1987da un’idea di Paolo Codazzi, direttore della rivista culturale Stazione di posta, in collaborazione con il Comune di Greve in Chianti. Dal 1993 aderiscono all’iniziativa anche i Comuni di San Casciano Val di Pesa e Radda in Chianti e dal 2005 i Comuni di Impruneta, Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Valdelsa.

La peculiarità di questa manifestazione è la giuria popolare dei lettori che determina il vincitore del premio tra una rosa di cinque autori finalisti selezionati da un comitato tecnico formato dal professor Giuseppe Panella, docente presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dal responsabile dell’organizzazione del premio Paolo Codazzi e da un rappresentante di ciascun Comune che aderisce all’iniziativa. Ogni lettore iscritto alla manifestazione diventa protagonista attivo dell’evento. I giurati popolari hanno il compito di leggere i libri, incontrare gli autori durante manifestazioni pubbliche appositamente organizzate, partecipare alle votazioni finali.

Ma come si diventa giurato popolare? Hanno l’opportunità di iscriversi alla giuria non solo i cittadini residenti nel Chianti, ma anche le persone provenienti da altri Comuni del territorio. Possono diventare giurati popolari tutti coloro che ne fanno richiesta a una delle sei biblioteche dei Comuni promotori entro il 30 novembre 2010. Per saperne di più consultare il bando sul sito web http://www.stazionediposta.it/.

Questa iniziativa è socialmente importante, potremmo definirla un’esperienza di educazione non formale finalizzata a favorire la possibilità di apprendere e sviluppare competenze intellettuali e linguistiche in linea con la raccomandazione dell’Unione Europea secondo cui l’educazione linguistica serve a esprimere concetti, pensieri, sentimenti, a interpretare il mondo e a relazionarsi con gli altri.

Il coinvolgimento delle persone nel processo di valutazione dei libri finalisti ha una valenza culturale importante, significa far entrare nelle case testi di letteratura, invogliare i cittadini a leggere, diffondere una conoscenza letteraria ed elevare il livello culturale della popolazione.

Il Premio letterario Chianti è inserito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali tra le manifestazioni di rilievo nazionale nell’ambito del progetto Italia pianeta libri.

Anna Tomaselli

Foto © Anna Tomaselli