Wi-fi per tutti da una settimana nel centro storico, ma c’è chi storce il naso nella città di Masaccio e sono alcuni genitori dei bambini che frequentano le scuole dell’agorà. Si perché le antenne dell’impianto che ha messo in rete San Giovanni secondo quest’ultimi potrebbe essere rischioso soprattutto per i bambini, i ragazzi ed i giovani in età riproduttiva. E così i genitori hanno preso carta e penna ed hanno deciso di scrivere al sindaco Maurizio Viligiardi, confidando nella sua comprensione, per mettere in luce gli eventuali problemi che potrebbero sorgere.

“La comunità scientifica e istituzionale – hanno scritto i genitori -, ha riconosciuto ormai i rischi, anche gravi, che tali installazioni fanno correre soprattutto ai giovani. Raccomanda che all’uso delle tecnologie wi-fi sia limitato il più possibile, chiede di revisionare i limiti correnti all’esposizione alle radiofrequenze; di fare si che gli utilizzatori del wi-fi, vengano allertati con avvisi sulla pericolosità e raccomanda di evitare l’uso di questa tecnologia nelle scuole e nei luoghi pubblici preferendo reti cablate”.

Insomma si contesta la rete wi-fi in quanto tale e si fa appello al primo cittadino perché prenda atto della situazione. “Contando sulla sua disponibilità intellettuale nell’affrontare un tema così dibattuto, importante per la vita e la salute di tutti e soprattutto dei bambini, le chiediamo di accogliere quanto raccomandato dalle istituzioni europee e dalla comunità scientifica, promuovendo dibattiti sul tema, adoperandosi anche presso le altre istituzioni perché sia ridotta l’esposizione ai campi elettromagnetici e intraprendere tutte le iniziative necessarie per promuovere e tutelare la salute dei cittadini”.

I genitori non richiedono dunque al sindaco Viligiardi la rimozione dell’impianto, ma di restare comunque all’erta sull’argomento e di vigilare sulla situazione. Il sistema è stato ideato dalla giunta Viligiardi e curato dal vicesindaco Damiano Bettoni, che all’interno del prospetto «Un comune amico», in cui ha letteralmente rivoluzionato il futuro rapporto fra cittadini e pubblica amministrazione, aveva inserito appunto anche questo disegno che da ieri ha preso corpo e che permetterà innanzitutto alla sede centrale del comune di San Giovanni, ora situata in un’ala delle ex magistrali, di mettere in rete a livello informatico anche le proprie sedi distaccate. Con il nuovo impianto, sarà infatti possibile per l’amministrazione gestire in maniera rapida e veloce il controllo delle auto che transiteranno nella ztl tramite telecamere, che poi serviranno al contempo anche per monitorare la sicurezza del centro, ma non solo.

Il sistema gestirà anche il programma per il pagamento dei parchimetri tramite sms, altra novità già presentata dalla giunta della città di Masaccio che entrerà in vigore prossimamente e che permetterà a tanti cittadini di evitare multe su multe andando a pagare il parking della propria auto. E infine, che poi in realtà come dicevamo è il primo passo da ieri, c’è stata l’introduzione dell’area wireless in tutto il centro mettendo in connessione le sedi distaccate del comune.