Serie D

Nuovo successo dell’Atletico Arezzo (l’ottavo stagionale) che si impone per 3-2 sulla Fortis Juventus in uno scontro fondamentale nella lotta per non retrocedere: una gara che gli amaranto avrebbero potuto chiudere con meno affanni considerando la mole di occasioni avute. Ma alla fine qual che conta è che sono arrivati tre punti importanti che portano la firma di Sanguinetti, Mautone e Raso, autori delle tre reti per l’Arezzo. I ragazzi allenati da Maurizio Coppola raggiungono così a quota 33 punti lo Scandicci e staccano di tre lunghezze l’Orvietana, sconfitta in casa (in un altro scontro diretto) dal Deruta. L’Arezzo è atteso nel prossimo turno dal derby in casa del Sansepolcro contro la quarta forza del campionato: una trasferta che potrebbe rivelarsi meno proibitiva del previsto se gli amaranto riusciranno ad esprimere il gioco mostrato negli ultimi due mesi che li ha portati a centrare risultati davvero importanti.

Si disputerà invece lunedì 21 marzo la partita fra Group Città di Castello e Montevarchi, con i valdarnesi obbligati a far risultato per cercare di tirarsi fuori dalla zona play-out.

Eccellenza

La trentunesima giornata di campionato registra le importantissime vittorie esterne della capolista Lanciotto (1-0 in casa del Subbiano) e della Castelnuovese che si aggiudica (2-1) il derby con la Rignanese: i gol amaranto sono stati messi a segno nel primo tempo da Rigucci e Bruni, inframezzati dal pareggio dei padroni di casa realizzato dal portiere Marzi direttamente da rinvio (che complice il vento è terminato direttamente in rete). La Castelnuovese resta così a tre lunghezze di distanza dal Lanciotto e stacca la Sansovino che, dopo aver condotto per lunga parte il campionato, si trova adesso al terzo posto in classifica (e con un solo punto di vantaggio sulla Baldaccio Bruni che tenterà il sorpasso in classifica nello scontro diretto di domenica prossima a Monte San Savino). La Rignanese invece resta, nonostante la sconfitta, ad un solo punto dal quinto posto: pare che nessuno voglia centrare l’ultimo posto utile per raggiungere i play-off, in una classifica che sta diventando sempre più corta. Solo dieci punti corrono infatti fra la quinta forza del campionato e la terz’ultima della classe: il Fiesolecaldine viene sconfitto in casa dal San Donato Tavarnelle (che, in piena lotta retrocessione fino a pochissime giornate fa, si trova ora a soli 4 punti dal quinto posto), perde pure la Sinalunghese (ad Anghiari), mentre il Sangimignano non va oltre il pari sul campo del Soci.

In zona retrocessione fondamentale vittoria del Gialloblù Figline che espugna con un netto 3-0 il campo del Calenzano: i valdarnesi mettono così la freccia ed escono dalla zona play-out (anche se solo per un punto), ma su di loro pende la spada di Damocle del riposo forzato all’ultima giornata. Occorre perciò che i gialloblù riescano a fare più punti possibili nelle prossime due giornate per non doversi trovare in balìa dei risultati delle altre gare all’ultima giornata: il prossimo match casalingo contro un Fiesolecaldine in crisi di risultati è un’occasione da non sprecare assolutamente.

Stefano Nonvel

Nella foto le discussioni finali al termine del match Castelnuovese – Pontassieve (foto www.castelnuovese.com)