Lega Pro Seconda Divisione

La Sangiovannese torna da Gavorrano con una sconfitta (la quinta stagionale) ed ora vede pericolosamente avvicinarsi la zona retrocessione. E’ vero che i ragazzi di Fraschetti hanno uno spessore tecnico maggiore delle formazioni in lotta per non retrocedere e che senza la penalizzazione si troverebbero in una posizione di metà classifica, ma la squadra è a soli 4 punti dall’ultimo posto e non c’è da rilassarsi troppo per non rischiare di trovarsi in brutte acque.

Il derby lo vincono i maremmani (1-0) grazie ad una maggiore convinzione dimostrata durante tutta la gara: l’equilibrio lo rompe Manuel Nocciolini che ad un quarto d’ora dal termine supera Vaccarecci: nonostante l’impegno ed una buona organizzazione di squadra i valdarnesi rientrano a casa a mani vuote.

E domenica prossima a San Giovanni Valdarno arriva la Carrarese, vice-capolista del girone e miglior difesa del campionato con sole 4 reti al passivo: non proprio l’avversario ideale visto il momento delicato per i ragazzi di Fraschetti.

Serie D

Col pari ottenuto (1-1) in casa contro il Group Città di Castello, il Montevarchi perde il primato in classifica a causa delle concomitanti vittorie di Perugia (che si impone nel derby col Pontevecchio) e Todi (che espugna Spoleto). Un mezzo passo falso che non deve però preoccupare i giocatori di Volpi anche perchè il campionato è lungo e molto equilibrato. Lo stesso Città di Castello, che si trova a metà classifica, si dimostra un buon collettivo e gioca alla pari per tutti i novanta minuti con i più quotati valdarnesi. I rossoblù si portano in vantaggio con Raso (quinto gol nelle ultime tre gare) ad inizio ripresa, ma a dieci minuti dal termine arriva il pari ospite con Fiumana, causa una disattenzione della difesa di casa. Domenica prossima altra formazione umbra per il Montevarchi: lo Sporting Terni che in classifica è appaiato proprio al Città di Castello.

Porta via un punto (1-1) da Borgo San Lorenzo l’Atletico Arezzo: in un match molto delicato per la classifica (con le due squadre relegate nelle ultime posizioni) l’Arezzo perde l’occasione per avvicinare i rivali che mantengono sempre quattro lunghezze di vantaggio. Il derby inizia col botto: il portiere amaranto Mandini respinge un rigore di Giudotti e sulle ali dell’entusiasmo l’Arezzo va in vantaggio con Rubechini. Nella ripresa la Fortis Juventus resta in 10 per l’espulsione di Serotti, ma riesce ugualmente a pareggiare nel finale con Campana, prima dell’incandescente finale in cui, oltre alla rissa che scaturisce in campo, vengono espulsi altri due giocatori e l’allenatore fra i padroni di casa. Arezzo impegnato nel prossimo turno fra le mura amiche contro i vicini di casa del Sansepolcro.

Eccellenza

La lotta per la vittoria del campionato sembra già decisa dopo appena 12 gare: la Sansovino espugna anche Campi Bisenzio ottenendo l’undicesimo sigillo e portandosi a 10 punti di vantaggio dal terzetto composto da Sinalunghese e dalle valdarnesi Rignanese e Castelnuovese.

La Rignanese ottiene il secondo pareggio consecutivo dopo quello nel derby col Figline, impattando con un rocambolesco 3-3 sul campo del fanalino di coda San Piero a Sieve. Per due volte in svantaggio, gli uomini di Coppi recuperano il passivo, riuscendo poi a portarsi in vantaggio grazie ad un rigore di bomber Morandini. Ma a poco più di dieci minuti dal termine e con un uomo in meno la formazione di casa trova il pari lasciando così gli ospiti con l’amaro in bocca. Per la Rignanese prossima gara di campionato in casa con il Sangimignano prima del match di ritorno (sempre in casa) valevole per i quarti di finale della Coppa Italia di Eccellenza il 24 novembre contro l’Albinia (che all’andata si è imposta per 2-1).

Pareggia anche la Castelnuovese che fra le mura amiche non riesce ad andare oltre lo 0-0 col Marino Mercato Subbiano. E dire che gli ospiti giocano in dieci per un’ora a causa dell’espulsione dell’ex Riccardo Rossetti: ma gli amaranto non ne approfittano ed anzi sono proprio i gialloblù a mostrare una maggiore determinazione in campo. Per i ragazzi di Brachi una brutta involuzione rispetto all’inizio del campionato: la Sansovino è sempre più lontana ed alle porte c’è la trasferta di Pontassieve contro una squadra alla disperata ricerca di punti salvezza.

Completa la giornata col segno X delle formazioni del Valdarno il Gialloblù Figline che rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria davanti al proprio pubblico. Termina 0-0 la sfida fra pericolanti col Soci: non basta l’impegno fra i gialloblù per centrare i tre punti. Nel finale addirittura il Figline rischia di capitolare: due prodezze del portiere Pelagotti permettono ai ragazzi di mister Ermini di evitare la sconfitta, anche se adesso i valdarnesi si trovano al penultimo posto con due sole lunghezze di vantaggio sull’ultima in classifica e sono ospiti domenica prossima di un’altra pericolante, il Chiusi.

Stefano Nonvel

Nella foto i giocatori della Castelnuovese nel match contro la Sansovino (foto www.castelnuovese.com)

INFORMAZIONI

Per il campionato 2010 – 2011 l’AC Sangiovannese ha installato un punto di prenotazione dei biglietti presso l’Associazione Proloco San Giovanni Valdarno.

E’ sufficiente comunicare i propri dati (compresa la data di nascita) ed il settore in cui si desidera il posto, mentre il ritiro del biglietto avviene la domenica, prima della partita, allo sportello “accrediti” dello Stadio Fedini.

Ecco i prezzi dei biglietti:

– gradinata: € 10;

– tribuna coperta interi: € 20;

– tribuna coperta ridotti, donne e ragazzi: € 15;

– poltroncine: € 30.

Associazione Proloco San Giovanni Valdarno

Piazza Cavour, 3

52027 San Giovanni Valdarno (AR)

Tel. 055 943748

Fax. 055 9121123

info@prolocosangiovannivaldarno.it

www.prolocosangiovannivaldarno.it