Lega Pro Seconda Divisione

Dopo i 3 punti di penalizzazione inflitti dalla Commissione disciplinare (che si aggiungono così ai 5 già ricevuti in precedenza), la Sangiovannese era chiamata ad una prova di carattere sul campo del Fano per non compromettere la propria classifica, già stravolta dall’abbondante penalizzazione. Ed i ragazzi di mister Fraschetti sono tornati a casa con un punto prezioso (0-0 il risultato) che permette di mantenere a debita distanza la zona retrocessione: infatti l’ultima classificata retrocederà direttamente se avrà un distacco maggiore di 5 punti rispetto alla penultima in classifica, altrimenti le due formazioni disputeranno uno spareggio (con gare di andata e ritorno). Al momento la Sangiovannese occupa il quart’ultimo posto con 16 punti, uno in più del Fano e tre più del Giulianova: fanalino di coda, con 8 punti, è la Villacidrese (i sardi hanno subìto una penalizzazione in classifica di 10 punti) e ciò permette ai valdarnesi di poter giocare senza eccessive pressioni, purchè sempre molto ben attenti a non abbassare la guardia.

Serie D

Come nel match d’andata termina 0-0 il derby fra Atletico Arezzo e Montevarchi, un risultato che non accontenta nessuna delle due formazioni: gli amaranto restano al terz’ultimo posto, mentre i valdarnesi si avvicinano pericolosamente alla zona play-out. Gara piuttosto nervosa e notizie poco confortanti che sono arrivate anche dagli altri campi: in fondo alla classifica colpo grosso della Fortis Juventus in casa dello Scandicci, risultato che consente ai mugellani di portarsi ad una sola lunghezza di distanza dall’Arezzo. Vince anche l’Orvietana che dilaga sulla Pontevecchio, mentre Sestese e Deruta colgono un pari tanto prezioso quanto inaspettato rispettivamente contro Todi e Sansepolcro. Considerando quasi spacciato il Monteriggioni (all’ultimo posto con 10 punti), resta da capire quale sarà l’altra formazione che non eviterà la retrocessione diretta: Fortis Juventus (17 punti), Atletico Arezzo (18 punti) e Deruta (19 punti) sono al momento le candidate principali, ma non può dormire sonni tranquilli neppure la Sestese (a quota 21). Poi, evitato il penultimo posto, c’è sempre il pericolo play-out, dove, oltre a queste formazioni, sono invischiate nella lotta Orvietana (23 punti), Scandicci (25, ed al momento fuori dagli spareggi), Sporting Terni (26) e Montevarchi (28): insomma, l’incertezza la fa da padrona e con 13 giornate da disputare, tutto può ancora succedere.

Eccellenza

Continua l’altalena di emozioni nel girone B del campionato di Eccellenza Toscana: sia in testa che in fondo alla classifica assistiamo ogni volta a sorpassi e rallentamenti fra le varie compagini: dopo che mercoledì scorso era stata la Sansovino a sorridere, ieri è stata la domenica di Lanciotto e Castelnuovese (appaiate ora al secondo posto): la formazione di mister Brachi, che dopo il pari casalingo col San Donato Tavarnelle sembrava dover dire addio ai sogni di promozione diretta, ha di nuovo nel mirino la capolista Sansovino, distante 4 punti. La vittoria dei valdarnesi (1-0) a San Gimignano (grazie ad un gol all’ultimo minuto di Rojas) vale anche un record: sono 8 i successi esterni (su 11 gare) degli amaranto, che se riuscissero a trovare un po’ di continuità in casa, potrebbero veramente coronare questa lunga rimonta.

In zona play-off vince solo il Fiesolecaldine (reduce da tre ko consecutivi) che così riaggancia il quinto posto (a soli tre punti dalla Baldaccio Bruni, sconfitta a Calenzano) e si lascia alle spalle (sia pur solo di una lunghezza) la Sinalunghese (sconfitta sorprendentemente in casa del San Donato Tavarnelle) e la Rignanese (che ha osservato il proprio turno di riposo): i ragazzi di mister Coppi dovranno ora cercare di fare bottino pieno contro il Soci per riguadagnare l’accesso alla zona play-off, temporaneamente perso anche a causa della sconfitta di mercoledì scorso ad Anghiari nello scontro diretto con la Baldaccio Bruni.

Infine sempre più caotica la situazione in zona retrocessione: ben 10 squadre in soli 7 punti lottano disperatamente per mantenere la categoria. Il Gialloblù Figline paga lo straordinario momento di forma del Lanciotto Campi Bisenzio che espugna (1-0) il “Goffredo Del Buffa”: i figlinesi sono ora quart’ultimi, a due sole lunghezze dall’ultimo posto, ma anche a due punti di distanza dalla zona salvezza. Una classifica cortissima, dove le vittorie di Calenzano, Subbiano, San Donato Tavarnelle e San Piero a Sieve hanno rimesso in gioco squadre che qualche domenica fa sembravano spacciate ed hanno creato più di una preoccupazione a formazioni finora relativamente tranquille.

Stefano Nonvel

INFORMAZIONI

Per il campionato 2010 – 2011 l’AC Sangiovannese ha installato un punto di prenotazione dei biglietti presso l’Associazione Proloco San Giovanni Valdarno.

E’ sufficiente comunicare i propri dati (compresa la data di nascita) ed il settore in cui si desidera il posto, mentre il ritiro del biglietto avviene la domenica, prima della partita, allo sportello “accrediti” dello Stadio Fedini.

Ecco i prezzi dei biglietti:

– gradinata: € 10;

– tribuna coperta interi: € 20;

– tribuna coperta ridotti, donne e ragazzi: € 15;

– poltroncine: € 30.

Associazione Proloco San Giovanni Valdarno

Piazza Cavour, 3

52027 San Giovanni Valdarno (AR)

Tel. 055 943748

Fax. 055 9121123

info@prolocosangiovannivaldarno.it

www.prolocosangiovannivaldarno.it