Lega Pro Seconda Divisione

Fatale come domenica scorsa il finale di partita per la Sangiovannese: a San Marino una rete di Gasparello a cinque minuti dal 90° regala tre punti ai padroni di casa, condannando i ragazzi di Fraschetti ad un immeritato ko (1-0). Dopo aver sofferto nel primo tempo, la Sangio gioca alla pari con i padroni di casa nei secondi 45 minuti, fino a quando un gran tiro dalla distanza di Gasparello rompe l’equlibrio: un minuto più tardi i valdarnesi restano in 10 per l’espulsione di Romanelli. Una sconfitta che lascia alla Sangiovannese (18 punti) ancora con un piccolo margine di vantaggio per evitare i play-out: la Villacidrese (ultima in classifica) è distante 9 lunghezze, con Fano e Giulianova a 17 punti. Per non correre il rischio di dover disputare lo spareggio-retrocessione è necessario evitare il penultimo posto, ed in caso ciò non riesca, occorre tenere l’ultima in classifica lontana più di 5 punti: solo se fra l’ultima e la penultima ci saranno meno di 6 punti di scarto si dovrà ricorrere alla doppia sfida per non scendere in serie D.

Serie D

Completa la strepitosa rimonta l’Atletico Arezzo: con il successo per 3-2 ottenuto in casa contro il Flaminia Civitacastellana, gli amaranto escono per la prima volta dalla zona play-out ed al momento sono salvi. Certo, è ancora presto per cantar vittoria, ma la strada è quella giusta: l’Arezzo grazie ad una serie di ottime prestazioni ha coronato l’atteso sorpasso al Montevarchi, e potrà guardare al futuro con la consapevolezza che la salvezza non è più soltanto un miraggio. Il derby nel prossimo turno in casa della capolista Perugia appare sulla carta proibitivo, ma i ragazzi di mister Coppola hanno tutte le carte in regola per provare a tornare a casa con un risultato positivo.

Se ad Arezzo c’è grande entusiasmo, col morale sotto terra stanno a Montevarchi: la formazione valdarnese è piombata per la prima volta in questo campionato in zona play-out, ed il cammino dei rossoblù negli ultimi mesi non fa prevedere niente di buono. La sconfitta interna (1-0) nello scontro diretto con la Fortis Juventus è un segnale d’allarme per l’Aquila che vede sempre più avvicinarsi l’incubo della retrocessione: a sole 6 lunghezze si trova la Sestese (penultima in classifica) e se non ci sarà una svolta in casa rossoblù, il rischio è quello di non riuscire neppure a disputare i play-out.

Eccellenza

Grazie al successo in casa della Sansovino, il Lanciotto Campi Bisenzio ha probabilmente effettuato l’allungo decisivo per la vittoria del campionato: i fiorentini hanno ora 4 punti di vantaggio proprio sugli aretini e 6 sulla Castelnuovese che, dopo aver ottenuto una bella vittoria nel turno infrasettimanale contro la Baldaccio Bruni, non riesce ad andare oltre lo 0-0 in casa del Marino Mercato Subbiano. Gli amaranto restano in piena lotta per il secondo posto, e sperano sempre in un possibile passo falso della capolista Lanciotto: in ogni caso, se non dovesse arrivare il primo posto, sarà importante per i ragazzi di mister Brachi arrivare ai play-off col miglior piazzamento possibile.

Torna alla vittoria (1-0) ed a rivedere i play-off la Rignanese che ha dovuto soffrire più del previsto per avere la meglio del fanalino di coda San Piero a Sieve. I ragazzi di mister Coppi raggiungono a quota 38 la Sinalunghese (che ha osservato il proprio turno di riposo) e si portano ad una sola lunghezza dal Fiesolecaldine (che riposerà nel prossimo turno) fermato sul pari (1-1) a Calenzano.

Importante successo del Gialloblù Figline che espugna (3-1) il campo del Soci e si porta ad una sola lunghezza dagli stessi aretini che occupano (insieme al Calenzano) il primo posto utile fuori dalla zona play-out (che significa salvezza diretta). Il Figline rischia di subire una penalizzazione in classifica ed all’ultima giornata osserverà il proprio turno di riposo: pertanto il successo sul Soci vale doppio e la prossima sfida contro il Chiusi (altra rivale nella lotta retrocessione) rappresenta un altro appuntamento da non fallire.

Stefano Nonvel

INFORMAZIONI

Per il campionato 2010 – 2011 l’AC Sangiovannese ha installato un punto di prenotazione dei biglietti presso l’Associazione Proloco San Giovanni Valdarno.

E’ sufficiente comunicare i propri dati (compresa la data di nascita) ed il settore in cui si desidera il posto, mentre il ritiro del biglietto avviene la domenica, prima della partita, allo sportello “accrediti” dello Stadio Fedini.

Ecco i prezzi dei biglietti:

– gradinata: € 10;

– tribuna coperta interi: € 20;

– tribuna coperta ridotti, donne e ragazzi: € 15;

– poltroncine: € 30.

Associazione Proloco San Giovanni Valdarno

Piazza Cavour, 3

52027 San Giovanni Valdarno (AR)

Tel. 055 943748

Fax. 055 9121123

info@prolocosangiovannivaldarno.it

www.prolocosangiovannivaldarno.it