Pubblichiamo l’articolo di Manuela Marino, addetto stampa della società Valdarno Volley, relativo alla gara della squadra figlinese contro il Bisonte San Casciano.

Domenica 10 aprile, IL BISONTE AZZURRA vs VALDARNO VOLLEY 3-1 (19-25; 25-20; 27-25; 25-18)

ILLUSIONE VALDARNO, I TRE PUNTI VANNO AL BISONTE

Verdetto inattaccabile quello risultato dal derby tra Bisonte San Casciano e Valdarno Volley, che ha visto le padrone di casa prevalere tre 3 set a 1 alla fine di quattro set per lunghi tratti entusiasmanti. Al gruppo guidato da Barbara Biagi e Alessandro Nigi non è riuscito il “miracolo”, perché giocare alla pari con una squadra che ti precede di 14 (adesso 17) lunghezze, non può che essere considerato tale; nonostante questo, per due set e mezzo, Carlozzi e compagne sono andate nuovamente oltre le proprie possibilità, sfruttando le pochissime incertezze avversarie ed esaltando i propri punti di forza, avendo anche una palla per passare in vantaggio 2 a 1 nel conto dei game, che avrebbe significato il raggiungimento del terzo posto in classifica. Purtroppo i momenti “terreni” delle nero-celesti sono stati devastanti, e appena abbassata la guardia e persa la lucidità, i colpi incassati sono stati letali.

Vinto il primo set in maniera autoritaria (19-25), con Puccini e Basciano più volte brave a scardinare la difesa avversaria, l’Azzurra sistemava la ricezione, precaria nella frazione precedente, permettendo a Vannini di innescare a dovere Guerrini e la rientrante De Fonzo, questo consentiva loro di prendere una distanza di sicurezza di cinque punti, impossibile per le ospiti da colmare, nonostante la rincorsa guidata da Ambrosi, ma subito interrotta dalla potentissima Zago. Il terzo parziale, entusiasmante quanto combattuto, restituiva un Valdarno per niente scalfito dal colpo subito, le nero-celesti rientravano infatti in campo, ancora più agguerrite e fuggivano 5 a 0; qualche peccato di “gioventù” di troppo ed una super Porzio in meno, riportava in breve tempo le sorti del set in equilibrio; sul finale Ranieri e compagne avevano la palla per portarsi sul 2 a 1, ma Guerrini implacabile, richiudeva nel cassetto i sogni di gloria avversari; la tensione faceva commettere alle giocatrici qualche errore gratuito, la parola fine la metteva ancora Zago con una palla contestata dagli avversari, per un tocco a muro “dubbio” ravvisato dal direttore arbitrale (27-25). Il match del Valdarno finiva qui, nel quarto set le padrone di casa trovavano vita facile a causa del vistoso calo del sestetto nero-celeste, sigillo finale di Guerrini su perfetto invito di Vannini (25-18).

Un plauso va al numeroso pubblico accorso al palazzetto di San Casciano, che ha dato vita ad una corretta “sfida” di cori sugli spalti, incitando le proprie beniamine dal primo all’ultimo minuto.

Alla luce dei risultati del week-end, classifica praticamente invariata per il Valdarno Volley che si conferma quarto in classifica ad una lunghezza da Casette, dunque, il sogno continua!

Valdarno Volley: Basciano 13, Ranieri 5, Ambrosi 16, Gomiero, Carlozzi 4, Casimirri n.e., Villani n.e., Puccini 15, Simoni n.e., Giorgi L, Tani 8 Allenatori: Biagi – Nigi

Bisonte San Casciano: Rubini L, De Fonzo 11, Savelli L, Bellini, Cheli 3, Guerrini 17, Vujko, Bellini, Porzio 16, Sostegni, Zago 15, Vannini 4, Babbi 11

Manuela Marino

Addetto Stampa Valdarno Volley

www.valdarnovolley.it

Nella foto Valeria Carlozzi e Alessandra Ambrosi (foto di Rocco Caprella)