Serie B1

Si consumano settimana dopo settimana gli aggettivi per definire questo fantastico gruppo di giocatrici e questa straordinaria società che, contro tutti i pronostici e contro tutte le avversità riesce veramente ad essere più forte di tutto e di tutti e continua a togliersi con pieno merito delle splendide soddisfazioni. L’ultima risale a sabato 26 marzo: Casette d’Ete, il Valdarno è di scena in casa della terza forza del campionato, formazione che all’andata si impose per 3-0 al Pala San Biagio e che questa volta può farsi forza del sostegno del proprio pubblico. Le marchigiane sono un’ottima formazione e cercano punti per consolidare il posto che vale i play-off. Il Valdarno però, zitto zitto, è lì dietro, a sole tre lunghezze, e quando c’è da tirar fuori il carattere, ha sempre dimostrato di non essere secondo a nessuno.

Ed infatti il match inizia con le ragazze di Barbara Biagi, subito in palla, che allungano 13-8. Le padrone di casa però si scuotono e parte la rimonta che permette loro di chiudere sul 25-21 il primo set.

Ma la battaglia e le difficoltà non spaventano affatto le figlinesi che tirano fuori il meglio di sè e ripartono con maggiore forza ed ancora più concentrate nel secondo parziale: le marchigiane cercano di recuperare lo svantaggio di cinque punti (22-17), ma questa volta le toscane non sbagliano un colpo e chiudono tutte le porte alle avversarie che devono arrendersi, capitolando per 25-19.

Nel terzo gioco le ragazze di Domizioli partono meglio (8-5) ma le nero-celesti non solo recuperano, ma lo fanno pure giocando una spettacolare pallavolo: l’ottima vena delle toscane, trascinate da una grande Basciano (al rientro dopo l’infortunio), non si arresta ed è l’Ambrosi a mettere la parola fine al terzo set che si chiude sul 25-21 per le fiorentine.

Nel quarto set il calo delle valdarnesi e la concomitante pressione delle padrone di casa fa sì che si arrivi presto alla conclusione del gioco che l’Azzurra Casette vince per 25-16.

Ma se le marchigiane si illudono che ciò possa essere il preludio di una facile vittoria al tie-break, vuol dire che non hanno fatto i conti con le giocatrici che hanno difronte: il team toscano è ancora una volta encomiabile e trascinato da una strepitosa Ambrosi si porta in vantaggio al cambio di campo nel quinto e decisivo set. Tutto funziona alla perfezione nel gioco delle ragazze di Barbara Biagi: tutte sono determinanti a tenere a distanza le marchigiane che iniziano ad aver paura di non farcela. Il Valdarno è avanti 12-11, poi allunga sul 14-12, conquistando così due palle match. Annullata la prima, magistrale è l’ultima palla della gara: ricezione toscana impeccabile, alzata perfetta della Ranieri e colpo del ko dell’Ambrosi che fissa il punteggio sul 15-13, ammutolisce il pubblico di casa e regala a giocatrici, staff, società e tifosi figlinesi un successo ed una giornata ancora una volta memorabili.

Con questo successo il Valdarno Volley si porta a soli due punti dal terzo posto occupato sempre dall’Azzurra Casette (39 punti): i play-off rimangono un sogno che le ragazze di Barbara Biagi continueranno a tenere vivo sino alla fine. Al di là di quello che sarà il piazzamento finale, questo gruppo ha dimostrato di aver fatto dei progressi strepitosi e pertanto il futuro in casa valdarnese sarà ancora di più ricco di soddisfazioni.

Stefano Nonvel

Nella foto l’esultanza delle giocatrici del Valdarno Volley dopo un punto (foto di Rocco Caprella)