Il maltempo dei mesi scorsi porterà delle grandi difficoltà di raccolto per quelle aziende agricole toscane che coltivano cereali vernini, ovvero frumento tenero, orzo e avena.

“Quando era il periodo di semina, specialmente nel mese di novembre – sottolinea l’agronomo Simone Tofani responsabile tecnico della Cooperativa Agricola Legnaia di Firenze– abbiamo invece avuto giornate molto piovose e quindi terreni umidi e impraticabili, e poi abbiamo avuto anche la nevicata di dicembre; tutto questo porterà ad una difficoltà in termini di raccolta, che verrà meno nei prossimi mesi. La speranza, a questo punto, è di poter seminare entro i prossimi giorni ma se questo non sarà possibile, non mancheranno le difficoltà per le aziende agricole, che dovranno cambiare strategia”.

“A questo punto si dovranno orientare verso la semina dei cereali primaverili, quindi mais e girasole – conclude Tofani – ma questo porterà ad un probabile abbassamento dei prezzi per il prodotto finito, a causa proprio di una maggiore produzione da parte degli agricoltori che sono stati costretti dal maltempo a cambiare rotta”.

Patrizia Centi