Colpire la Comunità-4-11 luglio 1944: le stragi naziste a Cavriglia in terra d'Avane

Domani sera a Castelnuovo ci sarà la presentazoine del nuovo libro di Filippo Boni. 

Visto che si tratta di un caro amico d’infanzia, vorrei dire molte cose tra cui elogi e lodi, ma alla fine credo che non ce ne sia bisogno perché certe cose parlano da sole. 

Il volume COLPIRE LA COMUNITAaffronta il tema delle stragi naziste del 4 luglio 1944 a Cavriglia. 

“…Lo studio che Filippo Boni compie su materiali inediti di matrice alleata, messi a disposizione da un ufficiale britannico e su altri documenti ci rende ragione del progetto strategico di distruzione e di intimidazione contro le popolazioni che costituì una delle armi privilegiate dell’armata intesa alla conquista dell’Europa per imporvi un progetto politico – etnico e di gerarchia tra i popoli spaventoso [….] Il libro mostra come, a Cavriglia, il territorio fosse stato accuratamente identificato, le mosse studiate, le truppe disposte. Mostra anche che nell’azione dovettero avere pesanti responsabilità collaboratori italiani dei tedeschi, e questo sollecita a ricercare con grande accuratezza quale sia stato il ruolo dei collaborazionisti nell’esecuzione di questi delitti collettivi “ [dalla prefazione del prof. Fabio Bertini] 

L’appuntamento è per domani alle 21.00 nella Sala delle Conferenze “Silvano Poggi”  

Interverranno: Alessandro Starnini (Vice presidente Consiglio Reg. Toscana) – Enzo Brogi (Consigliere Regionale Toscana) – Ivano Ferri (Sindaco di Cavriglia) – Prof. Ivano Tognarini (Presidente Ist. Storico della Resistenza Toscana) – Prof. Fabio Bertini (Presidente Comitato Livornese per la promozione dei valori risorgimentali) 

 Si tratta di un appuntamento molto importante  non solo per i residenti di cavriglia, perché i fatti raccontati servono a conservare la memoria storica e sociale del nostro paese straziato dai dolorosi ricordi legati a quegli anni.

 editing-regione-colpire-la-comunita.doc