“Nel corso della storia gli esseri umani si sono sempre sforzati di distinguersi dagli animali. La storica proclamazione dell’abisso invalicabile, esistente fra gli esseri umani e gli animali, suggerisce che esso deve soddisfare qualche bisogno o assolvere una funzione. Probabilmente riflette il nostro desiderio appassionato di Unicità, e ha permesso di mantenerci al vertice della gerarchia dell’evoluzione (ovvero del potere) e della catena alimentare. Così la distinzione fra “l’uomo e la bestia” è servita a sancire la posizione superiore dell’uomo, posizione che ultimamente si fa sempre più vacillante rispetto al pianeta stesso e ha alienato l’Uomo non solo dalla Natura, ma anche dalle vita intrinseca… Ma nessun elemento dell’Universo, compresi noi stessi, può essere afferrato nel suo significato ultimo se non in riferimento al Tutto, e il Tutto a sua volta si ricompone nell’Unità, che “dovrebbe” trovare nella condizione umana solo la sua conclusiva testimonianza.

Riconoscere la Verità e la Sacralità del mondo naturale significa, quindi, non solo tutelare l’ambiente che garantisce la nostra sopravvivenza, ma andare oltre i preconcetti, per risolvere la prova della Conoscenza sul piano dell’esperienza; la relazione con gli animali nasconde una chiave  preziosa di comprensione di noi stessi e del raffinato progetto evolutivo di cui l’essere umano è solo il riassunto (e non risultato) finale, ma del quale rischia di diventare l’epitaffio…”

Inizio ore 17 – ingresso libero

Info su Marina Menichelli- Counsellor rimedi floreali, studiosa del rapporto Uomo/animale, è esperta in psicopatologia comportamentale del cavallo, e nel trattamento con i rimedi floreali dei disturbi comportamentali negli animali.

Andando ben oltre una semplice terapia comportamentale, utilizza i Rimedi floreali per riportare ogni creatura alla sua essenzialità, attraverso un’osservazione attenta e mirata dell’animale, del suo ambiente e della relazione nella quale si manifesta la difficoltà. L’obbiettivo è di riportare l’equilibrio nella vera natura dell’animale, e al contempo offrire alle persone la possibilità di farsiautori consapevoli di un percorso di auto-conoscenza proprio grazie alle tematiche che affiorano nel rapporto con essi.

Oltre all’attività di consulenza e di formazione nel rapporto uomo/animale e per l’uso dei rimedi floreali nei disagi emotivi che gli animali esprimono in esso, scrive articoli e tiene seminari per sensibilizzare chiunque ne senta l’esigenza, ad un rapporto più consapevole con il vivente che ci circonda e con gli animali in particolare. Sviluppando una particolare attenzione per le prerogative etologiche di ciascuna specie – in modo da rispettare le loro naturali esigenze – e per le relazioni che si creano tra uomo e animale è possibile vivere in equilibrio e armonia con le creature che vivono a stretto contatto con noi, lontano quindi, dal proprio ambiente naturale.

Suo particolare intento è di incentivare una maggiore sensibilità e consapevolezza non solo riguardo all’ambiente,ma in un contesto più ampio che stimoli le persone ad un rinnovato interesse e rispetto per la vita, qualunque essa sia.